venerdì 2 settembre 2016

Pampa de los guanacos



PAMPA DE LOS GUANACOS - Chacarera

Letra: Cristóforo Juárez
Música: Agustín Carabajal

En Pampa de los Guanacos yo vine dejando una flor
amores que se separan padecen martirio y dolor.
En Pampa de los Guanacos yo vine dejando una ilusión.

Dejé sentidas vidalas que andando por ahí aprendí
entonces quedaron listas y grabadas dentro de mí.
Noches de cristal y plata muy triste me vieron ir de allí.

En coplas amanecidas, 
mi vida, te dí mi cantar;
y el bombo que retumbaba por medio de aquel quebrachal
se pierde y en la distancia, ay hoy sólo me da por recordar.

Doradas vainas de Enero de nuevo las quiero gustar
añapita (1) para aloja que alegre ayudaba a pisar.
Son como besos en mi alma: ya nadie me los puede quitar.

(1) La "añapa" es un refresco que, fermentado sirve para hacer un brebaje alcohólico llamado "aloja" o "alhoja". (Fonte: La voz del algarrobo)

giovedì 21 luglio 2016

A*C*G

Ricevo e pubblico volentieri. Occasionalmente in passato mi hanno chiesto e ho fornito consulti di A*C*G. Si tratta di una tecnica affascinante e molto valida che però ammetto di non conoscere molto bene. Per questo motivo mi permetto di consigliarvi la mia amica Simonne che in questo campo è davvero molto brava. Naturalmente si occupa anche di altre tecniche astrologiche. Contattatela con fiducia.

Viaggiare fa bene! Quante volte abbiamo sentito dire questa frase!?
I viaggi offrono opportunità di crescita e miglioramento, ma se dobbiamo affrontare un viaggio sarà meglio andare in un luogo che può aiutarci ad esprimere meglio il nostro potenziale per crescere, valorizzarci e realizzarci.
Stesso discorso se vogliamo trasferirci definitivamente o solo per lavoro o per andare in pensione. Partendo dalla data di nascita possiamo  scoprire, con l’AstroCartoGrafia, i luoghi dove avere più fortuna, dove essere più felici, dove trovare il nostro compagno di vita, o qual è il luogo adatto per metterci in affari, per pubblicare con successo i nostri scritti… L’AstroCartoGrafia ci aiuta a migliorare il settore della vita che vogliamo fortificare poiché ci indica dove i nostri pianeti acquistano maggior potere. Perfino l’amicizia con persone di determinati paesi ci può essere di aiuto per cambiare in meglio la nostra vita.
Simonne Strivet

Per consulenze: simonnestrivet@hotmail.it

sabato 25 giugno 2016

Priorità nei transiti


Mi chiedono su Facebook... "Organizzare ordine di priorità nel marasma dei transiti. Come si fa?"

Ci provo...

1) contano di più gli anelli di sosta, cioè quando un pianeta di transito passa tre volte sullo stesso punto del TN perché diventa retrogrado e poi ritorna diretto

2) contano gli accumuli di transiti, cioè quando in uno stesso periodo ci sono più transiti positivi è più facile che sia un periodo buono, e viceversa

3) i transiti lenti spesso sono dormienti e aspettano un transito più veloce che faccia da attivatore, che faccia "scattare" qualcosa (trigger)

4) personalmente considero molto i passaggi nelle case del TN, e solo dopo considero gli aspetti angolari del pianeta di transito con i punti sensibili del TN

5) affiancare i transiti con un qualsiasi altro metodo previsionale permette una maggiore accuratezza nelle previsioni.

domenica 10 aprile 2016

Questo blog diventa pagina di Facebook


Considerata la crescente importanza dei social network, in particolare di Facebook, dei suoi gruppi e delle sue pagine, vi invito a seguire questo blog anche su Facebook. Come? Ma come, come? Mettendo il classico "mi piace"!

sabato 5 marzo 2016

Erewhonians!


Segnalo il nuovo sito di naturopatia e discipline olistiche Erewhonians! con una specialissima intervista al sottoscritto: Astrorivoluzionatevi il futuro!

Grazie a Fabio e buona lettura.

mercoledì 10 febbraio 2016

La mia relazione del 7 febbraio...


...è stata seguita con viva attenzione da un pubblico che ha gremito la sala dell'Hotel UNA Tocq di Milano. Sono stato particolarmente onorato della presenza di Grazia Bordoni e di Antonio Capitani, che in passato avevano espresso alcune critiche severe ma anche giuste alle cosiddette Rivoluzioni Solari Mirate ma che hanno avuto parole lusinghiere per il metodo, la precisione e l'apertura mentale con cui ho voluto esporre ciò che a mio modesto avviso è veramente criticabile nella teoria e nell'applicazione pratica delle Rivoluzioni Solari, e ciò che invece è molto valido e va certamente salvaguardato e sviluppato, per non correre il rischio di "buttare il bambino assieme all'acqua sporca".

Avevo già avuto sentore che l'annuncio di questa mia relazione stava suscitando un crescente interesse e precise aspettative. Avrò sicuramente deluso chi si aspettava che io criticassi tout court il metodo discepoliano e la pratica delle RS mirate (che io - e ne ho spiegato i motivi - preferisco denominare "rilocazione del cielo di RS") e avrò forse sorpreso chi pensava che confermassi in pieno il metodo. Senza voler fare da portavoce a nessuno, ho semplicemente voluto fornire la mia opinione personale su alcune potenziali (o reali, o magari solo supposte) criticità della scuola dell'Astrologia Attiva così come la vedo attualmente messa in pratica.

Naturalmente, per ciascun punto critico ho spiegato quale secondo me è l'approccio e la modalità corretta per impostare e svolgere un consulto basato sull'analisi e sulla eventuale rilocazione del cielo di RS. Allo stesso tempo ho voluto ribadire i punti di sicura validità di questa prassi, forte delle numerose conferme che ho ricevuto in 15 anni di sua applicazione "senza patch aggiuntive" - e che continuo a ricevere tutte le volte (poche in realtà) in cui offro un consulto di questo tipo.

Ora le aspettative non si sono sopite, anzi. Mi hanno chiesto quando e dove pubblicherò la mia relazione. Mi hanno chiesto di riceverne una copia. Il noto astrologo Giuseppe Al Rami Galeota si è gentilmente offerto di ospitarla sul suo blog, che costituirebbe certamente una cassa di risonanza notevole in Rete.

In realtà non avevo preparato un testo scritto: a Milano ho semplicemente proiettato un file di Power Point che forse un giorno pubblicherò su Internet, e che mi è servito come semplice traccia o "scaletta" per esprimere idee, nozioni, aneddoti e concetti che avevo comunque già ben chiari nella mia mente.

Presto comunque un breve sunto di questa mia relazione verrà ospitato nella rivista Sestile, che sotto la guida di Grazia Bordoni e Sandra Zagatti ha assunto un taglio editoriale che trovo molto valido e interessante, nel quale penso di poter esprimere liberamente le mie idee e le mie modeste esperienze e considerazioni di astrologia pratica e teorica.

In seguito conto di ampliare quell'articolo e... udite udite... penso che farò anch'io il grande passo e mi deciderò a scrivere un libro. Naturalmente, anche in considerazione della tendenza al plagio imperante e sfacciato (mesi fa una prestigiosa rivista patinata è arrivata perfino a copiare interi stralci delle mie pagine web, cancellandoli solo dopo essere stata smascherata...), questo mio progetto editoriale mi trattiene dal pubblicare su Internet dettagli della relazione di Milano.

Chiedo ai miei lettori, amici, critici e simpatizzanti di avere perciò ancora un po' di pazienza finché il volume non vedrà la luce. Nulla di scritto dunque per il momento. L'unica possibilità di saperne di più è venirmi ad ascoltare di persona la prossima volta che si organizzerà un incontro con il sottoscritto.

lunedì 18 gennaio 2016

Bilancio di 15 anni di pratica delle Rivoluzioni Solari

Quindici anni di applicazione fedele del metodo discepoliano "senza patch aggiuntive" su un discreto numero di soggetti sono un banco di prova sufficiente per valutarne correttamente potenzialità e limiti?

Pur mantenendomi sostanzialmente fedele alle indicazioni del mio maestro Ciro Discepolo, propongo per la prima volta in pubblico alcune considerazioni basate sulla mia esperienza astrologica personale.


L'incontro è organizzato dalla delegazione di Milano del C.I.D.A. nella persona della delegata Geneviève Jama Giammarino, e avrà luogo domenica 7 febbraio 2016 dalle 14:30 alle 17:30 presso l'Hotel UNA Tocq in via de Tocqueville 7/D, Milano (zona Porta Garibaldi, vicinissimo alla stazione ferroviaria).

L'organizzazione richiede un contributo spese di 5 € per i Soci e 10 € ai non Soci.

Vi aspetto numerosi... e puntuali.