martedì 10 giugno 2014

Sull'esorcizzazione dei simboli

Ci sono sostanzialmente tre tecniche per esorcizzare i simboli astrologici. Esse vanno valutate di volta in volta, di caso in caso, e si possono mettere in pratica sia separatamente che congiuntamente, a seconda del caso. Una tecnica, cioè, non esclude necessariamente le altre due.

1) In certi casi si prova ad opporre resistenza al simbolo astrologico. Per esempio ho paura del dentista, faccio di tutto per farmela passare, e allora mi metto a guardare documentari dove si mostrano operazioni dentistiche e così via. Si tratta in sostanza di affrontare di petto il simbolo, e in molti casi è la strada più difficile ma anche più efficace.

2) In altri casi si prova ad agevolare il simbolo astrologico. Per esempio durante certi transiti di Saturno, si può consigliare di fare rinunce, di guardare all'essenziale, di isolarsi, di starsene in disparte, di accettare maggiori sacrifici, di occuparsi di cose rigorose, serie e penalizzanti. In sostanza, si tratta di accettare ciò che il simbolo astrologico impone, senza provare ad opporsi. E' un atteggiamento passivo, che poco si confà al termine di Astrologia "Attiva", eppure spesso è l'unica strada percorribile di fronte a talune situazioni astrologiche.


3) In altri casi ancora si fa quello che io chiamo "operazione parafulmine". Cioè, si sa che un certo simbolo astrologico colpirà comunque e allora si cerca di farlo colpire dove voglio io. E' una tecnica antichissima, usata perfino da certi imperatori romani. Uno dei quali per esempio, avendo saputo dall'astrologo che sarebbe stato ferito "di spada", arrivò perfino a procurarsi egli stesso delle ferite da taglio, sperando che ciò fosse sufficiente a "placare" il simbolo.

Inutile dire che nessuna di queste tre tecniche è infallibile, l'Astrologia non è una scienza esatta.

Non è invece superfluo ricordare che qualsiasi consiglio di Astrologia Attiva venga suggerito dall'astrologo o accettato dal consultante, non dobbiamo mai dimenticare che l'essere umano è una formichina che prova a giocare con i simboli, che sono notoriamente cose molto più grandi di noi. Il tutto quindi va fatto con molta prudenza, grande modestia, e naturalmente: buon senso.

domenica 1 giugno 2014

Le mie migliori risposte su Answers /9

In attesa di nuovi post "seri" (che arriveranno... di astrologia, di traduzioni) vi propongo altre domande & risposte dalla community di Yahoo! Answers. Buon divertimento (spero)!

Iniziamo, come di consueto, con Shinichi Y che chiede:
Sono uguali "ultimamente" e "di ultima"?

Come si fa lo scorporo dell'IVA?
Chi conosce la barzelletta dello stitico e dell'altro?
Come si fa a scrivere in giapponese con la tastiera occidentale?
Meglio 2 punti o 10?
Come frenare la caduta dei capelli?
E' primavera! Tempo di grandi pulizie! Voi cosa buttate?
Perché una volta si usava la V al posto della U?
I satelliti si vedono dalla Terra?
Specchiarsi molto spesso (ma molto molto spesso...) è segno di insicurezza?
Perché una alla volta e non tutte insieme?
Perché si credeva nelle fate?
Controllo ortografico in Word?

Le mie migliori risposte su Answers /8


Shinichi Y chiede ancora...
Che cosa sono "accentata tonica" e "accentata atona"?

C'è modo di continuare un sogno a puntate?
Chi mi trova in nick per iscrivermi a YouTube?
Qual è il paese meglio organizzato?
Quale coppia del passato veniva chiamata Curtatone e Montanara?
Se dico RIVOLUZIONE cosa vi viene in mente?
Com'è l'indovinello dell'Inferno e del Paradiso?
Quali sono le competenze del responsabile marketing e comunicazione di una multinazionale?
Come bisogna vestirsi al teatro?
E' vero che vanno di moda i pois?
Questa frase va bene in italiano?
Si può leggere un quadro come se fosse un'opera letteraria?
Come mai ho ricevuto una sola risposta?
Ma che cispa vuol dire?
Chi di voi è un LangMaker?
Come mai si sterilizza l'ago della siringa che dà l'iniezione letale a un condannato a morte?
Cosa significa il nome Jairo?
Chi ricorda il titolo della canzone che fa: the eba the eba eba?

¿Es malo trabajar...?