domenica 21 agosto 2011

Due domande e due risposte sulle Rivoluzioni Solari

* La RS comincia a farsi sentire qualche giorno prima?
E' un argomento molto discusso fra gli astrologi, ma Ciro Discepolo lo esclude assolutamente e io sono d'accordo con lui, per un motivo molto concreto. Se accettiamo che la RS va calcolata per il luogo dove uno si trova fisicamente in quel momento, immaginiamo una situazione di questo tipo. Quest'anno decido di passare la mia prossima RS in un posto molto esotico. Mi informo e mi  preparo psicologicamente e concretamente al viaggio: prenoto l'hotel, faccio il visto, compro il biglietto aereo eccetera. Mancano pochissimi giorni al viaggio, poche ore.
Ora, se è vero che la RS si fa sentire qualche giorno prima, a questo punto già si deve sentire la RS che ho scelto io, quella del viaggio. Poi però all'ultimissimo momento mi succede un imprevisto e devo disdire tutto per restare a casa. Se è vero che la RS si fa sentire qualche giorno prima, quale delle due RS si fa sentire? Quella che avevo scelto e programmato, o la RS che mi tocca all'ultimo momento?
La situazione si può anche rovesciare. Mettiamo che decido di stare a casa, ma all'ultimo momento prima del compleanno, un amico mi offre un passaggio oppure vinco un bel viaggio. Quale delle due RS si farebbe sentire in questo caso: quella di base (cioè quella che avrei comunque restando a casa), o quella che mi beccherei andando in giro per il mondo?
Direi dunque, per farla breve, che se accettiamo l'idea di calcolare il cielo di RS per la località dove uno si trova fisicamente in quel momento, questa cosa esclude per logica la possibilità che la RS si faccia sentire prima.
Secondo me, quello che si fa sentire nei giorni immediatamente precedenti alla RS sono certi transiti che vanno nella stessa direzione della RS. Infatti anche nei testi di Discepolo (e nei suoi video su YouTube) lui dice che spesso l'astrologia dà indicazioni sovrabbondanti: transiti, RS e Rivoluzioni Lunari sembrano spesso puntare nella stessa direzione, almeno in certi periodi importanti della vita (e i 40 giorni a cavallo del compleanno sono tra quelli più importanti).
E' stato notato che spesso, nella ricerca di una buona meta per una RS mirata, gira e volta, cambia e ricambia, ritornano in ballo sempre gli stessi elementi. Questo da un lato è dovuto al fatto che nella scelta di una buona rilocazione si devono sempre escludere certe combinazioni potenzialmente pericolose (il che riduce notevolmente il numero di combinazioni possibili), ma dall'altro lato può anche far pensare che il nostro libero arbitrio sia in realtà molto più limitato di quanto possiamo pensare, e che anche l'Astrologia Attiva non permetta poi quella grande libertà di scelta che spesso ci illudiamo di avere.
Va anche detto che spesso i progetti e le situazioni più importanti maturano nel tempo. Così magari uno, durante una certa RS, progetta di comprare casa e si attiva contattando agenzie immobiliari e visitando immobili; questo però potrebbe anche non essere l'avvenimento principale dell'anno, così nel cielo di quella specifica RS potremmo anche non trovare segnali di questioni immobiliari. Poi, durante la RS seguente, si decide l'acquisto e si chiede un mutuo; e durante la RS ancora successiva si prende possesso della nuova casa. In questo caso possiamo avere anche fino a tre anni in cui ci sono questioni immobiliari, ma non in tutte e tre le RS ci possono essere evidenti segni di ciò.
* La sovrapposizione di un pianeta di RS su un pianeta di nascita è rilevante?
Lo è nel senso che si tratta pur sempre di un transito significativo. Se al momento della RS c'è Saturno sulla Luna natale, questo vuol dire che la RS avviene durante un transito di Saturno in congiunzione alla Luna natale.
Alexandre Volguine, autore di un importante trattato sulle RS, sovrapponeva il grafico di RS con il tema natale e li studiava entrambi a fondo, come se fosse una sinastria, un oroscopo di coppia. Ma così facendo elaborava centinaia di indicazioni, spesso anche contraddittorie. Ciro Discepolo ha ritenuto di dover semplificare la comparazione tra RS e tema natale, limitandola a un punto solo: in quale casa natale cade l'Ascendente di RS. Per tutto il resto, il cielo di RS si interpreta come un grafico a sé stante; ma anche in questo caso, non si legge in dettaglio come un tema natale, ma si guardano solo alcuni punti importanti; tutto il resto si tralascia. Solo così la RS diventa chiara, a volte perfino lampante.
Ovviamente il metodo di Discepolo ha precisi limiti e anche qualche difetto, ma è quello che finora mi ha dato maggiori soddisfazioni e riscontri concreti.